Ossa

Secondo i dati riportati dall'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), ogni anno in Italia si contano circa 35.000 nuovi casi di metastasi ossee. L’80% delle metastasi scheletriche deriva da tumori della mammella, della prostata, del polmone, del rene e della tiroide. 

Le sedi più colpite sono la colonna vertebrale, il bacino, il cranio, il femore e l'omero. Nel 75% dei casi le metastasi ossee sono responsabili di una serie di complicanze, definite eventi scheletrici correlati (SRE), che peggiorano la qualità di vita del paziente.

L’elettrochemioterapia, terapia locale mininvasiva, rientra nel gruppo di metodiche mirate a rallentare o bloccare la crescita delle cellule metastatiche e controllare il dolore, come indicato dalle linee guida AIOM e SIOT per il trattamento delle metastasi ossee appendicolari e del bacino.

Le consigliamo di confrontarsi col suo medico per capire se la terapia può esserle di aiuto.

La tecnologia utilizzabile per il trattamento delle metastasi ossee è Cliniporator® VITAE.

Scrivi a oncologia@igeamedical.com per sapere qual è l'ospedale più vicino a te.

Il contenuto di questo sito web deve intendersi generico e non può sostituire diagnosi o trattamenti medici professionali. Cerca sempre il consiglio di un medico o di un altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda tu possa avere riguardo alla tua condizione di salute. Non ignorare mai un consiglio medico professionale a causa di qualcosa che hai letto su questo sito.
Questo sito web non consiglia o approva test specifici, medicinali, prodotti, procedure, opinioni o altre informazioni che possono essere menzionate sul sito.
Il sito e i suoi contenuto sono stati realizzati dal dipartimento di comunicazione al pubblico di IGEA S.p.A.

IGEA © 2018